Cinquantesimo Anniversario del Consorzio BIM

Il messaggio del Presidente

Il cinquantesimo anniversario del Consorzio B.I.M. Basso Piave della Provincia di Venezia, è un traguardo così importante che investe noi tutti sotto il profilo umano, prima ancora che professionale.

Un ruolo strategico tra le necessità di tutelare il patrimonio e le esigenze di sviluppo di un sistema economico che, oggi come cinquant'anni fa, affidano alla produzione idroelettrica il non facile compitro di garantire energia e sviluppo.

Pertanto il Consorzio, investendo il sovracanone risarcitorio in favore della crescita sociale e civile, si pone vera cerniera tra le ragioni dell'economia e quelle della natura.

Quello che si celebra oggi non è un punto di arrivo, bensì un momento di partenza verso nuove mete e nuovi obiettivi.

Il futuro è alle porte, vive con noi nel presente, per restituirci un vivere migliore domani. Il futuro sarà un'intensificarsi delle attività istituzionali, non da soli, ma uniti per valorizzare la propria cultura e il proprio ambiente naturale.

Con l'occasione saluto e ringrazio per il loro lavoro i membri del Consiglio Direttivo, dell'Assemblea, i Revisori e tutti i Collaboratori.

Auguri al Consorzio B.I.M.

Auguri alle genti del Basso Piave.

Simone Urban

Presidente del Consorzio

 

Saluto del Presidente della Provincia di Venezia

Portare il saluto della Provincia di Venezia alla celebrazione del cinquantesimo anniversario di fondazione del Consorzio Bim del Basso Piave, è per me motivo di particolare soddisfazione.

Il nostro fiume distingue e unifica l'identità dei sei comuni che fanno parte del territorio attraversato dalle sue acque: il B.I.M. è sorto proprio in funzione della valorizzazione di questa importante risorsa naturale e ambientale ed è per questa ragione che una delle attività del consorzio è quella educativa e didattica, svolta a favore degli studenti delle scuole medie, per promuovere e diffondere la consapevolezza di questo grande bene naturalistico.

Non meno importanti e significativi sono gli interventi che ritroviamo nella rete dei 33Km di piste ciclabili realizzate e quelle di ampliamento che sono in progetto, che integrano itinerari e percorsi per attività creative e di tempo libero, con un impatto positivo sia sulla qualità della vita che sulla qualità dell'ambiente.

A questo si aggiunge, inoltre, un servizio erogato e molto apprezzato dalla cittadinanza, ovvero l'istituzione del punto Enel, per rispondere in modo ravvicinato alle esigenze di utenti e cittadini, dopo che l'azienda aveva soppresso gli sportelli locali.

Il ruolo che mi è stato conferito mi impone una riflessione su questo organismo e sulle sue potenzialità e i possibili sviluppi futuri: ed è su questo punto che ritengo importante la creazione di una sinergia più approfondita con gli assessori all'Ambiente ed al Turisimo della Provincia, affinché si dia maggiore visibilità ed operatività a questa istituzione ed alla sua azione integrata con tutte le attività che sono connesse con l'ambito di azione degli assessorati menzionati. Con questo auspicio, rinnovo il mio incoraggiamento agli amministratori, il riconoscimento per la loro gestione e l'invito ad una collaborazione sempre più stretta ed efficace tra le nostre istituzioni.

Dott.ssa Francesca Zaccariotto

Presidente della Provincia di Venezia.

Questo sito web utilizza i cookie e consente l'invio di cookie di terze parti. Premendo il tasto OK o compiendo una qualunque azione all'interno del sito web accetterai l'utilizzo dei cookie. Per saperne di più su come modificare o negare l'utilizzo dei cookie consulta la nostra: Privacy Policy

OK